LA SANITA’ NELLA REPUBBLICA VENETA

b-sanità

La sanità nella Repubblica Veneta sarà gestita dividendo le competenze tra il governo centrale,  che garantirà il sistema ospedaliero, e  i comuni, che  gestiranno i servizi sanitari di base ed i servizi sociali.

Il governo centrale potrà costituire un comitato formato da professionisti esperti d’amministrazione, da medici, imprenditori ed altri rappresentanti del settore che a loro volta rappresenteranno il loro dipartimento (ULSS) ospedaliero di appartenenza.

Ogni “dipartimento” dovrà essere rappresentato.

I politici non potranno far parte del comitato.

Gli stessi rappresentanti sanitari dovranno essere scelti secondo criteri di professionalità, competenza e onorabilità.

L’incarico sarà a termine (circa anni quattro).

Al Comune sarà affidata la medicina di comunità (medici di base, prevenzione, promozione della salute).

Nel territorio i posti letto e il  personale dovranno corrispondere ai parametri dei migliori servizi sanitari Europei, al fine di garantire un’elevata prestazione al paziente. Nel programma si dovrà tenere conto anche dell’assistenza a livello domiciliare e dei non autosufficienti.

Tutto questo sarà accompagnato da imponenti investimenti nelle strutture sanitarie, perseguendo l’obbiettivo di garantire ad ogni dipartimento (ULSS) Ospedali d’eccellenza all’avanguardia in termini di tecnologie.
b-sanitàe strutture esistenti (Vecchi Ospedali) saranno riqualificate potenziando il sistema di primo soccorso, con servizi ambulatoriali specialistici (centri medici pubblico-privato) fornendo servizi per la diagnostica, sempre con macchinari tecnologicamente avanzati.

Negli edifici nuovi o da ristrutturare sarà data importanza all’aspetto architettonico, alla qualità estetica ed al risparmio energetico con ampio ricorso all’energia geotermica.

I progetti saranno approvati con referendum del dipartimento (ULSS) di competenza i soldi sono dei cittadini e loro decideranno come spenderli, i politici possono proporre il popolo decide.

Il sistema sanitario in Veneto sarà caratterizzato da una gestione capillare sul territorio soprattutto per garantire i servizi ai più bisognosi, ai non autosufficienti ed anziani.

L’obbiettivo sarà fornire a tutti i cittadini un elevato servizio.

Un diritto innegabile per tutti i cittadini è la salvaguardia della dignità e il diritto alla migliore cura in caso di malattia.

 

(tratto da http://www.plebiscito2013.eu/la-sanita-nel-veneto-indipendente/)

 

One Response to LA SANITA’ NELLA REPUBBLICA VENETA

  1. Giovanni scrive:

    Buon 2015

    Adesso cominsia el conto a’ea rovessia pa’ la indipendensa veneta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *